Curiosità
 

   Maggio è uno tra i mesi più amati dell’anno. È dedicato alla dea latina Maia, divinità dell’abbondanza e della fertilità, che rappresenta la Grande Madre Terra. È il mese dedicato alla Madonna con la devozione del Rosario, che si recitava anni fa ogni sera nella cappella del paese. Un’occhiata al calendario: il 31 si celebrerà la Pentecoste. Il Sole: prosegue il periodo di bassa attività solare. Alle 08:00 UTC di ieri il disco solare visibile non presentava alcuna regione attiva (in risoluzione 2K) dalle immagini inviate dalla sonda SDO/HMI Continuum. Dal 1° al 31 maggio guadagneremo 59 minuti di luce. La Luna: crescente fino al 31; L’Oroscoponteacco inizia con il segno del mese. Toro: non date corda alle polemiche; Gemelli: una ventata di buon umore facilita il quotidiano; Cancro: sul lavoro qualcosa si muove; Leone: vi perseguita la troppa fretta. Per questo mese rallentate; Vergine: rinunciate alla perfezione, la via-bersaglio non è di questo mondo; Bilancia: novità nel campo dell’amore. Occasioni per tutto il mese; Scorpione: uscite da questo periodo con le ossa rotte e stressati; Sagittario: cuore e mente viaggiano su binari separati! Capricorno: questo mese chi amate diventerà esigente: accontentalo, dai; Acquario: fascino e spontaneità centreranno l’obiettivo desiderato; Pesci: nella coppia si può dare di più e senza sforzo alcuno; Ariete: simpatia “charme” e intraprendenza fi faranno da sponda per tutto il mese. Mese che auguriamo sereno, positivo, carico di soddisfazioni [24.05.2020].

 

 

Lo sapevi che…

 

F orse non tutti sanno che molti friulani parteciparono alla costruzione della ferrovia Transiberiana (Mosca-Vladivostok), tra il 1891 e il 1906. I nostri corregionali lavorarono nei 250 km (su 9.288 totali) compresi tra Irkutsk e Čita, sull’ansa meridionale del lago Bajkal. Tra i maggiori impresari che lavorarono in Russia furono le ditte Leonardo Rizzolati e la Pietro Collino di Pradis e Forgaria. I lavoratori erano: muratori, manovali, carpentieri e scalpellini.

Il recente blocco mondiale di tutte le attività a causa della pandemia ha frenato le vibrazioni della crosta terrestre causate da traffico, macchinari industriali ed altre attività umane, il cosiddetto “rumore antropico” che genera deboli microscosse continue che interferiscono con lo studio dell’attività sismica vera e propria (da 1 a 20 Hz). Zittiti gli esseri umani si è ascoltato meglio il rumore del vento, il canto degli uccelli, specie in città.

   Il Museo della Civiltà Contadina di Aiello del Friuli è da visitare, appena possibile! Dispone di un centro aziendale con fabbricati del ‘700, ‘800 e ‘900 su una superficie di ben 10.000 m2. Nel vasto spazio c’è una raccolta dei settori dell’agricoltura e dell’artigianato dello stesso periodo storico e provenienza territoriale (Ex contea austriaca di Gorizia e Gradisca). Scuderia, stalla, cerealicoltura, fienagione, tecnica molitoria, lavorazione del terreno, mestieri, fienagione, grano-mais-avena-barbabietole, attrezzatura per traino animale … Nell’occasione si potranno ammirare le fantastiche meridiane del paese.

  

 


  

  

 


Visite al nostro sito nel mese precedente:

Aprile 2020
: visite totali: 8.209; pagine sfogliate: 20.465.
Anno 2019: visite totali 67.344, pagine sfogliate: 164.806.
Prossima Messa:
   
    messe sospese
Turni al Centro:

Domenica 02.06:
Buttata lì:

   La messa in cappella “ce la possiamo scordare”. Questo, in sintesi, è ciò che ci aspetta per i prossimi mesi. Il problema non sta solo nell’insufficiente presenza di un solo sacerdote che si deve dividere tra molte parrocchie, quanto nel problema della sanificazione della cappella, che dev’essere effettuata seguendo un protocollo simile a quello prescritto per il Centro.

Apprendiamo solo ora, la notizia della scomparsa di Elio Cedarmas (classe 1954), originario di Mezzana, figlio di Berto, avvenuta il 1° aprile scorso a causa di un male irreversibile. Elio ha frequentato l’asilo e la prima o seconda elementare a Ponteacco. La sua famiglia era povera, soprattutto per la morte della madre Ernesta avvenuta quando Elio e il fratello Luciano erano piccoli. Subito sbattuti in collegio, sono stati seguiti successivamente dalla zia Veronica che ha fatto da madre e da padre a questi due ragazzi. Siamo vicini a Luciano, che è rimasto sempre affezionato a Mezzana, pur abitando nel cividalese.

 

 

Curiosità dal circondario:

  I vigili urbani di Cividale, noti in tutto il mondo per la loro solerzia e vanto per il solo Messaggero Veneto, hanno fatto un’incursione ieri pomeriggio tra Ponte San Quirino e Purgessimo, dove la gente parcheggia e va a nuotare. Hanno transennato l’accesso con il nastro di plastica rosso/bianco, allontanando tutte le venti auto parcheggiate. Quasi certamente è stato riscontrato un problema di distanza tra le persone.

Il Comitato festeggiamenti di San Leonardo, Festa di San Rocco di metà agosto, he deciso di annullare la sagra di quest’anno. Prima intertruzione da 70 anni. Il sindaco non se la sente di prendersi la responsabilità di garantire la salute pubblica, vasta materia di cui è responsabile.

 

 

 

La nostra lingua: 

  Perchè si dice “Stare freschi?”. La locuzione significa “non illudersi che possa succedere qualcosa che si spera”, ma soprattutto si intima a chi ha combinato qualcosa di negativo e presto sarà punito. Quasi certamente deriva dalla Divina Commedia di Dante (1265-1321) che ha immaginato il Cocito, la parte più profonda dell’Inferno, come completamente gelato, dove i peccatori stanno, appunto, freschi [aggiornamento nei giorni dispari: 25.05.2020].


    Novità! Pillole di filosofia (citazioni, curiosità, aneddoti, definizioni):

   La gioventù di Agostino di Ippona fu all’insegna della dissolutezza, a tal punto che egli avrebbe pronunciato la famosa frase: “Signore, rendimi casto; ma non ora!”.

   Il Nichilismo è qualunque dottrina che nega in modo radicale l’esistenza assoluta dei valori etici e conoscitivi il cui significato implica un riconoscimento della legittimità delle varie opinioni, della mutevolezza e della convenzionalità [aggiornamento nei giorni dispari: 25.05.2020].

 

Questioni di numeri:

 

   Il 5% dei preziosi ceduti ai Monti di pegno italiani è ceduto all’asta, il 95% è riscattato da chi lo ha posto in pegno.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dai giornali europei del 24.05.2020, aggiornamento domani alle 07:28:

Süddeutsche Zeitung, München: ladri in azione in un istituto superiore di Bamberg. I ladri si sono impossessati di diplomi in bianco, compiti scritti e altri documenti di valore. La Polizia ha effettuato numerose perquisizioni, alcune anche ieri. Per il momento gli inquirenti brancolano nel buio.

Il tempo stamattina alle h. 07:30 in EU (denominazione ufficiale delle località): VejleDK: sereno, 8°C; Tarragona/SP: molto nuvoloso, 18°C; Przemyśl/PL: coperto, 8°C; Casalecchio di Reno-Caṡalàcc’/PIE: sereno, 16°C, Brida/VdN: sereno, 10°C.

 

 

 
Cibi – contorni e dintorni:

 

   Questa settimana ci spostiamo nella vicina Baviera per assaggiare i rollini ai crauti. Un secondo delizioso che ci richiama alla tradizione alpina. INGREDIENTI: 500 gr di crauti, 250 dl di brodo vegetale, 2 cipolle, 2 mele, ½ cucchiaino di cumino, 2 di senape, 4 fette di pancetta larghe, sale, pepe. PREPARAZIONE: sbucciate le cipolle e le mele, tritale le cipolle e dopo aver rimosso il torsolo tagliate le mele a dadini. Scolate i crauti dal liquido di conserva e tagliuzzateli grossolanamente, poneteli in una terrina e mescolateli con le cipolle e le mele. Salate, pepate ed insaporite con il cumino. Spennellate ogni fetta di pancetta da un solo lato con abbondante senape e distribuitevi sopra il miscuglio di crauti, tenendone da parte alcune cucchiaiate. Arrotolate le fette di pancetta su se stesse e fermate i rollini con degli stecchini o dello spago. Fate sciogliere la sugna in una casseruola, adagiatevi dentro i rollini e lasciateli rosolare per 10 minuti da tutte le parti. Poi bagnateli con il brodo bollente, aggiungetevi i rimanenti crauti e lasciate cuocere tutto per 45 minuti a recipiente coperto. A cottura terminata, disponete i rollini di pancetta su un piatto da portata ben riscaldato, circondateli con i crauti e irrorateli con il fondo di cottura. Serviteli con purè di patate oppure patate bollite [aggiornamento settimanale: 24.05.2020]  

 

Salute e bellezza

 

   

   Va di moda il “baking” che nulla ha a che vedere con la gastronomia. Il “baking” si basa su un procedimento innovativo di stratificazione di vari cosmetici, in genere un fondotinta coprente molto chiaro, un correttore sempre chiarissimo applicato con generosità e non solo sotto gli occhi e una cipria in polvere. Il baking, prediletto da Berlusconi e da altre vamp dello spettacolo richiede mezz’ora di “cottura”, ossia il tempo necessario per far reagire il fondotinta e gli altri prodotti e farli aderire grazie al calore della pelle del viso. Quelli che un tempo si chiamavano “truccatori” e oggi invece “make-up artists”, coadiuvati da beauty-influencer (influenzatrici del trucco), sostengono che questa nuova tecnica è quella che più di ogni altra garantisce un incarnato perfetto. Potete vedere in Internet, su You tube, Instagram quanta pontificazione  c’è dietro questo argomento. Esistono 1001 video, documentari, corsi, opinioni di esperti prodotti dalle consumatrici finali che svelano – c’è scritto in uno di questi – “Come diventare bellissima se ti senti un cesso”. Insomma, il volto inserito in un sistema di cottura, come si trattasse di una ceramica

[aggiornamento settimanale: 24.05.2020, box di L.M.].

Vita civica:

 

   Brutta cosa se il vicino ci spia! È possibile configurare in capo a questa persona perversa il reato di molestie ai sensi dell’articolo 600 del Codice penale. La Corte di Cassazione ha confermato proprio in questi giorni la condanna di un uomo che, scrutando in continuazione la casa dei vicini, li aveva costretti a montare tendaggi e ad accendere la luce anche in pieno giorno per proteggersi dall’intrusione di questo scansafatiche. Più difficile da immaginare è il reato di “stalking”, perché è necessario che le azioni abbiano provocato uno stato d’ansia tale da cambiare le abitudini della vittima [aggiornamento settimanale del 24.05.2020]