One thought on “SMS

  1. Ultimamente parlate troppo di religione e morti. Ci vuole un po’di buon umore, siamo gia’ depressi e vi invito a cambiare. Validissimo il vostro sito saluti e auguri di buona pasqua a tutti.

    1. C’è sempre qualcuno che vuole mettere le mutande col pizzo alle cornacchie. Non ha ancora capito che le cornacchie non amano le mutande col pizzo.

    1. Che il Signore ti conservi. Ieri ho sentito dire che in Lombardia effettivamente c’è QUALCHE problema. Ma forse erano umoristi.

  2. Sentite condoglianze ai parenti della signora Emma.
    Buona domenica delle Palme a tutti e che la colomba della pace voli nei cieli del mondo a portare amore e serenità.

    1. Ci guarda, ma non ci vede tanto bene. Avrei voglia di fargli una domanda: “ma tutto questo casino era proprio necessario?”

  3. L’autorità giudiziaria, con tutto quello che succede, ha ben altro e di più serio a cui pensare e le scazzottate allo stadio sono un problema che non si risolve eliminando le partite. Sono tempi in cui viviamo interrotti e a maggior ragione dovremmo guardare con simpatia alla benemerita opportunità di discutere liberamente, criticare, proporre e forse crescere, perché no, anche con la “lavagna”. L’ingiuria non fa differenza se è in incognito o firmata: lo stupido non è figlio unico. Luciano M. Torri. Posso esibire certificato di battesimo, titolo di studio, patente, albero genealogico, gruppo sanguigno. Se non basta, anche il numero di scarpa. E sfido a dire che non è vero.

  4. Io sono per i messaggi liberi. come ho letto nei messaggi l’idea di una lavagnetta che non comprometta il resto del sito e che uno va a vedere se vuole cosi’ come non puo’ andare a vedere. Rispondendo al signor Onesti io non ho nulla da temere. Si potrebbe fare la durata a scanenza di 24 o 38 ore. La gente ha bisogno di scaricarsi senza usare parolacce, insulti e cose varie insomma da civili ma anonimi. La assemblea della pro loco potrebbe discutere di questa apertura controllata. tanto se si vuole si puo’ sempre e comunque risalire al computer che ha scritto. Almeno io la penso cosi’. Sul conto di don Venuti avrei da aggiungere. Scherzo

    1. Questo anno ricorre il bicentenario del mulino. Chissà se sarà permesso, magari più avanti, di festeggiare con tutti i soci insieme e passare una bella giornata finalmente. Speriamo in bene. A essere ottimisti non costa niente.

  5. Questa vigliaccata dei messaggi anonimi che servono a chi li scrive per sfogare le proprie insicurezze, paure, frustrazioni e cattiverie su chicchesia, senza pagare il dazio ed essere immediatamente riconoscibili, se non dietro formale denuncia all’autorità gidiziaria, é rifiutata da qualsiasi organo di informazione e da ogni forma di convivenza civile. Dunque, per piacere a “quei quattro” la proloco di Ponteacco deve sopportare queste bassezze, deve ricorrere a questi mezzucci che, a dire di qualcuno, le servono per rendersi interessante e sopravvivere, come se tutte le altre l’attività del sito (e non sono poche) non avessero alcun valore. Un sistema, per tagliare la testa al toro c’é ed è l’unico veramente democratico: sottoporre la questione (che è seria!) alla prima assemblea degli iscritti. Messaggi anonimi sì?o no?

  6. Anch’io sono per i messaggi liberi affidandoci alla buona creanza di chi li scrive. Mi mancano le vicende di don Venuti!

  7. Anche per me messaggi liberi senza censura, va bene controllati ma liberi senza iscriversi. Ho il diritto di esprimere la mia idea liberamente. Sono Luigino Cantarutti

  8. Laura C. hai perfettamente ragione, quelli formali annoiano e io non credo che la proloco sia così debole da avere paura dei messaggi anonimi. E questo sito ne è la forza e la ragione. Io personalmente lo seguo spesso. Meriterebbe una benemerenza. A proposito di anonimo, dimmi che non sei una nave da crociera. Ciao.

  9. Perche’ non ripristinate i messaggi anonimi? Erano divertentissimi. Quelli di adesso sono troppo formali. Mi mancano le battaglie non gli insulti ma i pingpong divertenti. Chiedo di rimetterli. Mi sono fatta tante risate. Chiamatela lavagna ponteacchese e che sia il raccoglitore del trash delle valli.

    1. Non basta sentire in tv insulti, fakes, bugie, volgarità, politica sporca, opinioni strampalate e baruffe insenate ad uso e consumo del popolo bue? Comunque si inizia a sentire l’assenza delle chiacchiere dal vero, limitati come siamo, negli spostamenti territoriali locali e nei rappoprti interpersonali… Nei messaggi anonimi alleggia il pericolo della distruzione di quel che ci resta, di una proloco che per tanti anni ha tenuti uniti ponteacchesi e valligiani nonche i nostri emigranti.

    2. Laura C. hai perfettamente ragione, quelli formali annoiano e io non credo che la proloco sia così debole da avere paura dei messaggi anonimi. E questo sito ne è la forza e la ragione. Io personalmente lo seguo spesso. Meriterebbe una benemerenza. A proposito di anonimo, dimmi che non sei una nave da crociera. Ciao.

  10. In curiosità. Il voto in geografia è basso anche nelle redazioni dei telegiornali. La materia, per molti, è diventata un punto di vista.

  11. Sono passati 45 anni da allora..ma mio zio Isidoro è sempre con noi.Io personalmente ricordo minuto per minuto quei tristi giorni..2 funerali ..1 a Milano e 1 a San Pietro dove risiedeva mia nonna Luisa.
    Come dimenticare poi l’abbraccio di tutto il paese..era così giovane..amico di tutti!
    Grazie a voi tutti..🤗

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *