05.05.2022, I parti a domicilio (1/3)

   Abbiamo raccolto spezzoni di testimonianze a proposito delle nascite a domicilio. Vediamo se l’insieme di queste conoscenze tramandate dalle levatrici alle partorienti possono offrire una panoramica sulla tecnica di parto a domicilio. Oggi c’è una differenza professionale tra ostetrica e levatrice. La prima è dipendente da una struttura sanitaria pubblica o privata-convenzionata, mentre la seconda era una dipendente del Comune, dotata di grandi competenze pratiche e forse meno teoriche. Si tratta di una figura oramai scomparsa. La levatrice del Comune di San Pietro al Natisone è ancora ricordata come una persona dotata di notevoli capacità e intuizioni, con il merito di aver fatto nascere probabilmente uno i più migliaia di bambini e di aver salvato la vita a numerose partorienti e neonati. La signora abitava di fronte alla vecchia canonica, la casa che oggi appare dipinta di giallo. Seguiva le sue pazienti già prima del parto e naturalmente durante le fasi della nascita del bambino. Nel Comune di Pulfero, invece, operava la mamma del prof. Specogna, che ha fatto nascere nel suo Comune sicuramente migliaia di bambini e in paese casa Lorenzo, Giovanni e Annarosa Iussa, Marina e Bruno Pocovaz, solo per citarne alcuni …

One thought on “05.05.2022, I parti a domicilio (1/3)

  1. Anch’io sono nata a casa con la levatrice, ma non quella che abitava di fronte alla vecchia canonica (vicino a casa mia) perché ormai anziana non esercitava più.
    La mia levatrice è stata la signora “Ninetta” che abitava a Savogna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *